Mini Guida rete domestica LAN con SalentOS

Dall’autore della distro SalentOS  Gabriele Martina,  ecco una mini guida su come usare le reti LAN su pc con Ubuntu o Debian-based.

manreti_00

Può essere utile creare una rete locale in casa per poter mettere in comunicazione i pc al fine di poter condividere files, cartelle e stampanti  in tutta sicurezza, consentendo  lo scambio di dati anche in wi-fi.

Capitolo 1 – Impostare l’indirizzo IP statico
Primo argomento, fondamentale per poter predisporre un pc per la messa in rete, riguarda l’impostazione dell’indirizzo IP statico su ogni pc della rete.
L’ indirizzo IP identifica ogni pc nella rete ed è diverso da quello degli altri computer collegati.
Nel caso in cui avessimo 3 pc in casa ed un modem/router, dovremmo necessariamente:
a- Impostare 3 indirizzi IP fissi, cioè uno per ogni pc.
b- Conoscere il Gateway predefinito del modem/router, cioè l’indirizzo primario o instradamento che permette ai computer della rete di essere connessi ad internet e riconosciuti in rete.

Vediamo come impostare un IP fisso al pc con Ubuntu o debian derivata installata (nel nostro caso naturalmente SalentOS)

Fase 1
Per prima cosa accendiamo il pc e connettiamolo al modem/router come facciamo di solito in modo tale che abbia accesso ad internet. A questo punto, click col tasto destro sull’icona del network-manager e scegliamo “informazioni connessione” per far apparire la finestra seguente, dalla quale avremo tutte le info che ci servono, come da riquadro evidenziato in rosso.

manreti_01
Indirizzo IP: è l’indirizzo che il modem/router ha assegnato autonomamente al nostro pc, in maniera dinamica, cioè potrebbe variare alla prossima connessione se, ad esempio, si connette prima un altro dispositivo e poi il pc in questione. Annotiamolo perchè decideremo, per comodità, di impostarlo come fisso per la macchina. Solitamente,però, conviene impostare l’IP progressivamente seguendo l’ordine dettato dall’indirizzo Gateway, quindi per capirci:

GATEWAY—192.168.0.1
PC1 ———–192.168.0.2
PC2 ———–192.168.0.3
PC3 ———–192.168.0.4
etc…

Maschera di rete (SubnetMask): annotiamo questo dato perchè dovremo impostarlo nella configurazione manuale statica che andremo a configurare.

Instradamento predefinito (Gateway o indirizzo del modem/router): è l’indirizzo specifico del modem/router che dobbiamo annotare perchè anch’esso sarà riportato tale e quale nella configurazione statica manuale.

Fase 2
Appuntati tutti i dati che servono, ora passiamo all’ultimo passaggio, cioè dare al pc il suo indirizzo statico. Per farlo, operiamo sempre da network-manager, tasto destro “modifica connessioni” e scegliamo la nostra connessione abituale da modificare con le impostazioni manualicome in figura:
manreti_02

Metodo: scegliamo manauale per rendere editabili i passi successivi.

Indirizzi: click su aggiungi per inserire i dati precedentemente recuperati nell’ordine richiesto.

DNS: inseriamo il DNS di google (che reputo il migliore) 8.8.8.8 oppure 8.8.4.4 (generalmente utilizzato come secondario)

Fase 3
Salviamo e riavviamo la connessione per rendere definitive le impostazioni.

La procedura con i passi illustrati in questa guida deve essere seguita per impostare l’indirizzo IP statico su tutti gli altri pc che desideriamo debbano far parte della nostra rete.

Nel prossimo articolo vedremo, dopo aver assegnato IP statico a tutti i pc, come metterli in rete tra loro e condividere files e cartelle.

Capitolo 2 – Collegare in rete i PC

Ora vedremo come mettere in rete i PC su cui abbiamo impostato un IP statico.

IMPORTANTE: I passaggi che seguono devono necessariamente essere eseguiti su OGNI PC CHE DOVRA’ FAR PARTE DELLA NOSTRA RETE.

Fase 1
CONFIGURAZIONE INIZIALE SAMBA
Per prima cosa accertiamoci che sulla nostra distribuzione siano installati tutti pacchetti necessari (chi utilizza SalentOS 12.04.2 può saltare questo passaggio in quanto i pacchetti sono già presenti). Da terminale basta dare il comando

sudo apt-get install samba smbfs fusesmb system-config-samba

Fase 2
Dopo aver installato il necessario, passiamo alla configurazione iniziale nella quale dovremo impostare la cartella o le cartelle che ogni pc dovrà condividere in rete.
Nel menu principale, alla sezione Impostazioni si è creata la voce Samba: avviamo la configurazione di system-config-samba
cliccando su questo lanciatore. Avremo la seguente schermata

manreti_03

Sceglieremo, per comodità di guida, di condividere la Home di ogni pc quindi:
a– click sull’icona + che vedete a sinistra della schermata
b– selezioniamo la nostra cartella Home ed impostiamo tutto come nelle figure sottostanti

manreti_04

manreti_05
c– diamo ok ed abbiamo finito la configurazione delle cartelle da condividere, in lettura e scrittura.
d– ora assicuriamoci che il gruppo di lavoro workgroup sia impostato correttamente.
Solitamente dovrebbe essere già tutto ok di default ma diamo comunque una controllata quindi click su preferenze>impostazioni server. Appariranno le seguenti schede e verifichiamo che siano impostate come segue

manreti_06

manreti_07

Diamo ok ed abbiamo concluso la configurazione di samba.

e– Ora dobbiamo riavviare il server samba per poter rendere definitive le modifiche nella rete per tanto possiamo dare daterminale il seguente comando:

sudo service smbd restart

oppure riavviare i pc.

Ricordo che questa configurazione va garantita su ogni pc della nostra rete quindi, ripeto, è necessario seguire i passaggi di questa guida per OGNI PC.

Fase 3
COMUNICARE NELLA RETE
Adesso non ci resta che testare quanto abbiamo impostato e vedere se la nostra rete funziona.
Per verificare che la condivisione sia attiva utilizziamo il browser web Firefox o Chromium.
Dopo utilizzeremo il nostro file-manager per navigare tra i files e le cartelle condivise tra i pc.

1-Digitiamo nella barra degli indirizzi del browser l’indirizzo IP del pc che vogliamo esplorare preceduto dal protocollo smb:// . Scegliamo di accedere dal PC1 al PC2 quindi digitiamo:

smb://192.168.0.3

se tutto funziona dovremmo avere l’accesso alla cartella condivisa del pc che abbiamo chiamato in causa, questa nell’esempio sottostante

manreti_08
Navigando all’interno delle cartelle abbiamo verificato il corretto funzionamento della rete.
Naturalmente, attraverso il web browser, possiamo scaricare files dal pc che stiamo esplorando ma non possiamo invece fare alcun trasferimento verso quel pc. Per fare ciò ci serve il file-manager.

2– Apriamo il file-manager della nostra distribuzione (Thunar nel caso di SalentOS) ed apriamo la posizione che avevamo aperto prima nel web browser, accedendo nuovamente da PC1 al PC2 seguendo le indicazioni delle immagini sottostanti

manreti_09
manreti_10

e navigheremo, questa volta graficamente, nelle cartelle e nei files del pc che si trova in rete, come mostrato nella figure che segue
manreti_11
In questo modo avremo collegato i nostri 3 PC alla nostra rete domestica.

Vi do appuntamento al prossimo articolo di questa guida, quello finale, in cui vedremo come condividere la stampante collegata al PC1 in rete

Capitolo 3 – Condividere stampante in rete
Ultimo capitolo di questa miniguida su come creare una rete domestica di computer con Ubuntu o debian-based, vediamo come condividere una stampante, installata su un pc, all’interno della rete creata.

 a– E’ necessario che la stampante sia installata su uno qualsiasi dei pc (consiglio di installarla sul pc principale, quello che utilizziamo normalmente)

b– BANALE MA IMPORTANTE: La stampante funzionera SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SE IL PC SU CUI E’ INSTALLATA E’ ACCESO E CONNESSO ALLA RETE.

Fatte queste dovute premesse, passiamo alle operazioni da compiere per mettere in rete il dispositivo.

Fase 1
Accendiamo la stampante.

Fase 2
Su ogni pc che dovra’ avere accesso alla stampante, compreso chiaramente quello su cui essa è installata, facciamo in modo che venga condivisa in rete, vista e riconosciuta dagli altri. Per fare ciò accediamo alle impostazioni di stampa dal menu preferenze o impostazioni (preferenze>stampanti oppure printing) e, dal menu contestuale delle impostazioni selezioniamo
server>impostazioni ed selezioniamo tutto come segue

manreti_12

manreti_13
Click su Ok e, in questo modo, abbiamo reso visibile la perifierica e l’abbiamo condivisa.
Non ci resta che provare ad effettuare una stampa da uno dei pc della rete per verificare l’effettiva funzionalità della periferica in rete.

Precisazione doverosa: la schermata delle stampanti può variare in base all’ambiente grafico (Unity, Gnome classic, Gnome-shell etc..). Questa guida è stata completamente realizzata su SalentOS, quindi in ambiente Openbox e Razor-qt.

————————————————————————————-
La presente guida è stata realizzata con  Licenza Creative Commons.
E’ possibile riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire,recitare quest’opera ed anche modificare quest’opera  a condizione di attribuire la paternità dell’opera citando espressamente l’autore ed inserendo il link diretto alla pagina del contenuto originario.
Non è possibile utilizzare questa opera per fini commerciali.
Copyright ©  2013 SalentOS  Gmstyle .org by Gabriele Martina
————————————————————————————-

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anti-spam: complete the taskWordPress CAPTCHA